“Oggi se ne sono accorti i giovani del PD di Bisceglie, ma l’inganno sfuggì a molti elettori e addirittura al Presidente Emiliano, che venne pubblicamente ad abbracciare l’accordo destra-sinistra con il PD che decise di sostenere al ballottaggio questa amministrazione”.

Inizia così la nota stampa diffusa in mattinata dal consigliere di opposizione Francesco Spina in merito alle recenti vicende di carattere politico legate soprattutto all’adesione di Sergio Silvestris a Fratelli d’Italia.

“Il tempo ci dà e soprattutto ci darà ragione, ma il degrado culturale e materiale e i relativi danni alla città, sotto gli occhi di tutti, sono imperdonabili e incommensurabili – ha aggiunto Spina – . Ho spiegato in consiglio che l’amministrazione di Bisceglie sembra una società per azioni, in cui si entra per quote (elettorali) e senza guardare ai programmi e alle idee che rimangono sulla carta. La dichiarazione dei “giovani democratici” pubblicata sulla stampa oggi, purtroppo, consacra (in ritardo) questa amara realtà, che sta affossando la città”.