Eventi e convegni specifici sulla donazione, un corner all’interno dell’Ufficio Anagrafe dedicato settimanalmente all’attività di sensibilizzazione e di informazione sul tema, un costante e attivo coinvolgimento delle scuole cittadine. Sono soltanto alcune delle principali iniziative messe in cantiere a Bisceglie all’interno del progetto “Città del Dono”, la cui convenzione tra il Comune e le locali associazioni di Adisco, Aido, Avis e Fratres è stata sottoscritta nei giorni scorsi nella Sala Consiliare di Palazzo San Domenico.

Soggetto proponente dell’adesione al progetto nazionale “Città del Dono” è l’Associazione Donatrici Italiane Sangue Cordone Ombelicale presieduta a Bisceglie da Lella Di Reda.

Promuovere la donazione di organi, tessuti, cellule ed emocomponenti, sottolineando l’importanza cruciale di queste pratiche per salvare vite umane è il concetto rimarcato anche da Patrizia Ventura, presidente della sezione biscegliese dell’Avis.