Tenacia, costanza, determinazione. E una considerevole dose di coraggio. Sono le caratteristiche insite in ogni maratoneta (nello specifico, anche triatleta) che si rispetti: è il caso di Pasquale Ricchiuti, per tutti “Paco”, interprete versatile ed in costante progresso nelle discipline che implicano un imponente sforzo fisico e atletico.

Il 7 aprile scorso, il 37enne biscegliese tesserato per la New FitCenter 2.0 ha colto un significativo risultato al traguardo della Milano Marathon 2024, maratona con tracciato di gara ad anello, con partenza e arriva da Piazza del Duomo. Alla sua seconda esperienza ufficiale sulla fatidica distanza dei 42,195 chilometri dopo Roma 2023, Ricchiuti ha migliorato di circa due minuti il suo personal best chiudendo in 2h55’37” (300esimo posto assoluto), tempo che rappresenta la nuova miglior prestazione realizzata da un corridore di Bisceglie nella specialità.

“Quando si affronta una maratona non bisogna mai dare nulla per scontato ed occorre stringere sempre i denti nel finale – sottolinea Ricchiuti – . Assieme al mio amico e allenatore Beppe Scardigno abbiamo effettuato una buona preparazione e non ci siamo fatti cogliere impreparati nel corso della gara che è filata liscia fino al termine. Per impegni personali Beppe non ha potuto seguirmi attivamente a Milano, ma questo è un primato che sono entusiasta di condividere con lui e con tutta la famiglia della FitCenter 2.0. Milano ha rappresentato un’importante tappa di verifica in vista dell’ambizioso obiettivo di esordire a settembre nell’ironman (la più dura competizione di triathlon, caratterizzata da 4 chilometri a nuoto, 180 chilometri in bicicletta e, appunto, la frazione finale sulla distanza della maratona)”.