L’Incontro del Venerdì Santo quest’anno si sposta di pochi metri e si celebrerà all’incrocio tra via Imbriani e Piazza Vittorio Emanuele II, considerata la presenza del cantiere per la riqualificazione dell’area del Calvario.

È la decisione condivisa delle due Confraternite che organizzano l’appuntamento storico e seguitissimo della Settimana Santa di Bisceglie, concertata con l’Amministrazione Comunale in un incontro che si è tenuto alcuni giorni fa a cui hanno partecipato i due Priori Francesco Dente della Confraternita Beata Vergine Maria Addolorata e Angelo Di Liddo dell’Arciconfraternita San Giuseppe; il Rettore della Basilica Concattedrale, Don Giuseppe Abbascià, e il parroco di San Lorenzo, Don Ferdinando Cascella; il Sindaco Angelantonio Angarano insieme agli Assessori comunali Tonio Belsito, Emilia Tota e Onofrio Musco e al Comandante della Polizia Locale, Michele Dell’Olio.

Il luogo prescelto, per la sua ampiezza e conformazione, assicura lo svolgimento del rito, a cui tutta la Comunità è legata, in totale sicurezza, sia per le processioni, sia per la partecipazione copiosa del popolo, che potrà così vivere l’Incontro come sempre in serenità e raccoglimento. Si è propesi, peraltro, per una soluzione che preservasse la centralità e la vicinanza al luogo dove tradizionalmente i simulacri di Gesù e di sua Madre si sfiorano per l’ultimo saluto. Per favorire la visibilità, come ogni anno, sarà predisposto una pedana che garantirà la più ampia visibilità e sarà garantita l’area per persone con disabilità.

La processione dei Sacri Misteri, altro appuntamento molto seguito che si tiene nel pomeriggio del Venerdì Santo, seguirà lo stesso percorso, con l’unica differenza che l’area centrale della Via Crucis sarà allestita lato Palazzuolo, nei pressi di Farmacia Castellano.