I toni utilizzati sono pacati, ma al contempo risoluti. I commercianti di Piazza Vittorio Emanuele, segnatamente della zona Calvario, evidenziano i molteplici disagi a seguito sia della sospensione dei parcheggi a pagamento sia delle opere di riqualificazione dell’area che saranno eseguite con un finanziamento PNRR di 800mila euro ottenuto dal Comune di Bisceglie. Lavori che, attualmente, vivono una fase di stallo, dopo la realizzazione di una staccionata in legno che copre la visuale di diverse attività presenti in piazza, con un calo di almeno il 30% del fatturato negli ultimi quattro mesi.

Un’altra problematica di primaria importanza riguarda lo scarico delle merci. E non manca chi sta perfino valutando la chiusura dell’attività con relativo trasferimento altrove.

I commercianti rimarcano come non si tratti di una questione politica, ma economico-produttiva che impatta su tutti i settori, invitando tutte le forze politiche-amministrative ad unirsi per risolvere la situazione, prestando ascolto anche alle loro richeste.

Intanto un primo incontro tra i commercianti e l’amministrazione si è già tenuto nei giorni scorsi, su impulso della locale sezione di Confcommercio.