Tre persone, due uomini e una donna, sono state arrestate a Bisceglie, nella provincia di Barletta Andria Trani, dopo essere state trovate in possesso di 100 grammi di cocaina. A incastrare gli arrestati è stato un controllo dei finanzieri in servizio presso il nucleo mobile della Compagnia di Trani che, ad un posto di blocco stradale, hanno fermato un’auto con due persone a bordo e sotto la tappezzeria hanno recuperato un piccolo barattolo di plastica con 80 palline di cellophane contenenti cocaina pronta all’uso.

Ne è seguita una perquisizione presso le abitazioni dei sospetti, con l’impiego dell’unità cinofila appena istituita nel gruppo di Barletta. Il fiuto del cane antidroga Darin, meticcio femmina di otto anni, ha permesso di trovare una confezione di cocaina, ancora da tagliare, che era sotterrata nel giardino dell’abitazione, coperta da numerosi strati di alluminio e cellophane. Barriere olfattive che si sono rivelate inefficaci per il fiuto dell’animale. In tutto, se venduta al dettaglio, probabilmente durante la ‘movida’ del fine settimana nelle città del nord Barese, la cocaina avrebbe fruttato circa 20.000 euro. In carcere a Trani sono finiti due uomini arrestati, quello che che era alla guida dell’auto e il convivente della donna la cui abitazione è stata perquisita, quest’ultima è stata sottoposta ai domiciliari. Le misure cautelari sono state convalidate e confermate dall’autorità giudiziaria.